domenica 6 febbraio 2011

Fiaba all'amaretto

<<....C'era una volta  una pasticceria ed un muffin. Questo muffin era ancora un miscuglio confuso di ingredienti e cercava qualcuno che lo aiutasse a diventare un dolcetto piccolo buono felice e dolce. Ci hanno provato in più a trovare la combinazione migliore di ingredienti ed i tempi di cottura.. ma quando sembrava che il muffin lievitasse perfettamente ecco che si sgonfiava e colassava e allora veniva buttato via. ... Un giorno qualcuno mise della cioccolata fondente, cambiò qualche ingrediente, c'era molta attesa in tutta la pasticceria perchè sembrava che questa fosse la volta buona. "L'artista" di turno arrivava con un curriculum notevole e sembrava fosse "the best"... Allora il muffin è stato infornato e tutti si misero davanti al forno in trepida attesa... Il muffin lievitava felice, era contento, dentro di se sapeva che era la volta giusta e si sentiva osservato da tutti... Ecco che il muffin cresceva, usciva dal pirottino ed era felicissimo, la cioccolato si fondeva e un profumo invase la pasticceria.. ma ecco che "l'artista" aprì le finestra, entrò aria fredda, aprì di scatto il forno a metà cottura ed il muffin collassò come mai era successo. Allora i pasricceri si arrabbiarono molto, cercarono di recuperare il povero muffin che ancora mezzo crudo cadeva nella teglia da forno e si bruciava sulla piastra bollente. "L'artista" tentava invano di giustificare la sua azione, ma tutti sapevano che l'aveva fatto solo per ferire a morte il muffin. Allora mentre "l'artista" scappava, tutti correvano intorno cercando di fermare la fuga e vendicarsi dell'atto malvagio.,, il muffin intanto si bruciava sulla piastra e un'odore insopportabile invadeva tutta la città. La pasticceria cercò altre assunzioni ma l'impasto del muffin non voleva essere toccato e preferiva rimanere lì ancora crudo perchè tanto rimandendo così non gli sarebbe mai successo nulla, preferendo essere nulla piuttosto che un rischioso fallimento.


Ma ecco che un giorno, dopo tanto tempo arriva qualcuno, senza molta esperienza e con poche credenziali. Diciamo che il muffin non voleva più assumere nessuno per cercare di renderlo un muffin anzichè della farina cruda. Ma ecco che "qualcuno" si siede vicino all'impasto e gli parla... gli racconta tante cose, anche cose brutte, ma racconta tutta la sua vita e tutte le cose con sincerità. 
Il Muffin comincia  ad essere tranquillo per la prima volta e capisce che non gli interessa essere un Muffin, gli basta essere un impasto.. perchè l'importante è essere se stessi e non cercare di essere qualcuno per forza. Il muffin comincia a fidarsi e si lascia impastare, vengono cambiati gli ingredienti e vieni usata una farina  di qualità, viene aggiunto cioccolato e dei profumatissimi amaretti.. Era notte e la pasticceria era vuota.. Allora "qualcuno" mette l'impasto nel pirottino, prende un sedia e si siede al suo fiano mentre lo inforna. Passano pochi minuti e il muffin sente una sensazione strana: finalmente E' UN MUFFIN... La mattina dopo aprono la pasticceria e tutti rimangono sbalorditi vedeno il muffin bello, lievitato profumatissimo e morbidissimo appoggiato al centro della vetrina... Da quel giorno tutti si fermavano a vedere il muffin e tutti nella pasticceria visseso felici e contenti e "qualcuno" mai si mosse dalla sedia ancora posta di fianco al muffin...... >>


Eccomi ora a cercare di fare quello che tu hai fatto per me.. Non pensavo di essere felice e sereno come lo sono ora.. Questo è grazie a te e da un anno so di essere un muffin felice e contento con qualcuno sempre al mio fianco che mi cura, mi osserva e mi protegge.. Questo dolce è per te, per ringraziarti di quello che hai fatto.. e ovviamente dentro ci sono amaretti cioccolata e sopra un cuore di cioccolata...dolce ma fatto con gli ingredienti più semplici del mondo, come il nostro rapporto... Grazie per essere sempre al mio fianco come succede nella fiaba. E' passato solo un anno, ma mi fai sentire il "muffin" come fosse da sempre

FIABA ALL'AMARETTO:
Ingredienti Pan di Spagna:

  • 5 uova
  • 180 gr di farina
  • 180 gr di zucchero semolato
Ingredienti  ganache al cioccolato e amaretto
  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 450 ml di panna fresca
  • 30 gr di burro a pezzettini
  • 100 gr di amaretti spezzettati
Per la bagna:
  • 100 ml di latte intero
  • 5 amaretti sbriciolati
Decorazione:
  • 200 gr di amaretti
  • 250 ml di panna fresca
  • 30 grammi di zucchero a velo
Procedimento:
Per il Pan di spagna sbattete energicamente con un frustino elettrico le uova con lo zucchero ed un pizzico di salre fino a che il composto è chiaro e spumoso.. Per un ottimo pan di spagna montate più possibile le uova con lo zucchero. Aggiungete ora la farina setacciata un po' alla volta.
Mettere in una tortiera di 24/26 cm inburrata ed infarinata ed infornate a forno già caldo a 160° per 30 minuti circa, ma fate sempre la prova con uno stecchino.
Sfornate e fate raffreddare.. Tagliate il pan di spagna in tre strati molto sottili (1 cm o meno se riuscite) e tenete un po' di pan di spagna con sui disegnerete un cuore. 

Per la Ganache spezzette il cioccolato e mettetelo in un polsonetto d'acciaio (una ciotolina con fondo tondo). Intanto mettete la panna in una scodella e scaldatela al microonde fino quasi ad ebollizione e versatela a filo sul cioccolato e immergete il polsonetto nel bagnomaria bollente (non in ebollizione però). Mescolate con la frusta a mano fino a che non è un composto fluido ed omogeneo. Aggiungete ora il burro continuando a mescolare e togliete poi dal bagnomaria. Mescolate ancora fino a che non fredda e non addensa. Aggiungete gli amaretti sbriciolati e mescolate bene.

Per la bagna scaldate il latte, versatevi gli amaretti sbriciolati e fateli sciogliere. Prendete un pennello da cucina e con questa bagna di latte e amaretti, pennellate ogni strato di pan di spagna da ambo i lati.
Versate ora la  Ganache sul primo strato di pan di spagna, adagiate ora un'altro strato di pan di spagna, ancora della ganache e infine pan di spagna: 3 strati di pan di spagna intervallati da 2 strati di ganache. prendete ora il cuore di pan di spagna e copritelo di ganache da ambi i lati e appoggiatelo sul 3° strato di pan di spagna.

Montate ora 250 ml di panna, che avrete lasciato in frigo almeno 2 ore, in una ciotola che avete precedentemente raffreddato in congelatore per 1 ora circa. Utilizzate un frustino elettrico a metà potenza. Quando la panni si addensa aggiungete 30 gr di zucchero a velo versandolo a pioggia. Quando è ben densa smettete di montarla. Prendete ora una spatola e coprite tutto il dolce (tranne il cuore) con la panna e livellate bene. Attenzione a stendere bene la panna in modo che lo strato di copertura sia molto sottile. Sbriciolate ora gli amaretti e con l'ausilio di un cucchiaio appoggiateli sulla panna che copre i lati del dolce. Prendete ora gli amaretti interi e disponeteli a cerchio sul bordo esterno della superficie.
Decorate con la panna rimasta.
Mettete in frigorifero almeno 3ore..
Il dolce era buonissimo e la bagna è fondamentale altrimenti è troppo secco. Avevo paura fosse troppo dolce ma in realtà così non è perchè la ganache quando fredda e addensa non è troppo dolce anche perchè è  fatta con cioccolato fondente e quindi amarognolo. Il dolce è piaciuto un sacco, è buonissimo :)



 Questo è il mio primo dolce decorato e me lo ero immaginato meglio,  ma vabbè è il primo :)


Con questo dolce partecipo anche al contest hart t hart




25 commenti:

Gianni ha detto...

Bello, bello, bello!!!! Non lo faccio leggere a tua zia perchè altrimenti si mette a piangere come una bambina piccola. Sappi però che siamo felici per te pur non conoscendo ancora chi ti ha reso così felice!!! Magari un giorno......la porterai al paesello!
La tua torta decorata per essere la prima è perfetta!!! So che tu vuoi sempre la perfezione, ma con il tempo arriverà! Un abbraccio, zio Gianni

Anna ha detto...

OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!

Mari e Fiorella ha detto...

Che bella favola,ricetta deliziosa e un radioso proseguimento!!!!!

Solema ha detto...

Per me è bellissimo!! Gli amaretti poi sono la mia passione.
Metto il banner della tua raccolta, non so come mai me l'ero persa!!!

Federica ha detto...

Beh paperotto (mica ti offendi vero se ti chiamo scherzosamente così?!?!?!) oggi mi hai fatto commuovere ^__^ La persona a cui hai dedicato questa torta è davvero fortunata, intanto perchè ha trovato un ragazzo sensibile come oggi ce ne sono pochi e in più perchè è anche un portento in cucina. La torta è senz'altro deliziosa, con un mix così non ho alcun dubbio perchè è uno dei miei preferiti. E per essere la prima decorata, il futuro promette bene ;) Un abbraccio Ale e tanti complimenti...con il cuore ^__^

Cranberry ha detto...

Eccomi paperooooooooooooooooooooo
:D
allora il dolce ..anzi il cuore non è proprio precississsssssimo...ma se fosse stato anche verde e a forma di rombo...dopo tutto il preambolo lo avrei accettato come fosse stato un diamante!:D
Ma quanto sei smielatoooooooooo!!!
hihihihihih
Che amorino!ahahahhaha
Scusa, ma non credevo esistessero ancora ragazzi come te :)
Per fortuna che esistono, anche se io sono una meno romanticona, ma sono sicura che la persona a cui lo hai dedicato sarà stata felicissima :D
Bravo paperotto!
ps: la prossima volta ti aggiungo un tutorial per fare i cuori :P ehehehhe
PPS: non ti offendi mica?!?!?:D

Cranberry ha detto...

papero ti lascio un messaggio qui:
hai una mail alla quale posso scriverti? non l'ho trovata sul blog.
Ti lascio la mia
cappuccinoandcornetto@gmail.com

un papero in cucina ha detto...

@ Gianni :) sono contento ti piaccia :D è stata ardua e cmq nn mi piace molto esteticamente, devo migliorarla... un abbraccio forte forte a tutti e 2

@anna ahahhaha

@Mari e Fiorella GRAZIE, un abbraccio

@Solema, ma grazziiieeeeee :) si anche gli amaretti sono la mia passione :)

@Federica ohhhh dai nn mi dire ste cose che mi vergogno (si mi vergogno un sacco per ste cose e divento tutto rosso). Cmq si l'abbinamento è troppo buonoooooo :) ne mangiavo di continuo.. e grazie :) un abbraccio forte forte anche a te :) Baci
P.s. nn mi offendo per il paperotto anzi tranqui :)

@Cranberry AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAHAHAHAHHAHA ma guarda il cuore l'ho tagliato ad occhio diciamo.. ahah senza una forma prefedifinita (infatti si vede ahahaha), Guarda fammi tutti i tutorial che vuoi, che nn mi offendo anzi, aspettavo il tuo giudizio critico.. in realtà volevo farla diversa ma poi mi sn accorto che mancavano delle cose quindi potevo farla solo così :p cmq si il dolce e la dedica sono piaciuti :D sopratutto il dolce dato che è stato fagocitato :p
La mia mail è unpaperoincucina@gmail.com

Un bacio grande

Kristina ha detto...

Una storia stupenda raccontata con amore da una persona molto buona. Bravo ragazzo! Un saluto Kris

Giada ha detto...

Alex, riesci ad assere tanto acido ma anche taaanto dolce ^_^
Però aspettiamo tutti con ansia che tu segua il tutorial di Cranberry!!!
<3 <3 <3

Alda e Mariella ha detto...

Ci piace molto la favola ma il dolce ancora di piu'! Bravo come sempre!
Baci da Alda e Mariella

EliFla ha detto...

Alesssandro...questo post è bellissimoooooooooooooooooooooo..... grazie per aver inaugurato la tua stagione di contest con il mio HART-to-HART..in bocca al lupo, ciao Flavia

Eleonora ha detto...

sei un paperotto straordinario!
e la tua torta è bellissima.
lascia perdere i tutorial, sbagliando s'impara e tu sei bravissimo!
smaaackk

un papero in cucina ha detto...

@Kristina grazie :D un bacione

@Giada gne gne :p

@Alda e Mariella grazie mille, siete troppo gentili e come semre presenti nel mio blog.. un abbraccio :)

@EliFla graaazziiieeee è un piacere per me partecipare.. e crepi il lupo. e grazie dei complimenti.. un bacio

@Eleonora ooohhhh grazie sei tenerissima.. guarda in effetti il cuore faceva un po' caccare, però dopo che avevo messo la cioccolata e nn riuscivo a renderla liscia nn sapevo che fare :( una tragedia.. sono contento t piaccia :) e si sbagliando s impara sono perfettamente d'accordo con te. Bacio e buon lunedì :)

speedy70 ha detto...

Una bellissima e golosissima fiaba, complimentissimi Alessandro!!!!!!!

Patrizia ha detto...

Ciao Ale, bella favola bella torta ma soprattutto belle parole...quelle con cui hai descritto un bel momento della tua vita...mi hai emozionato!!! Un bacio
Patrizia

LAURA ha detto...

Ciao, molto in ritardo sono venuta qui per risponderti sulla gelatina della crostata alla frutta che avrai nel frattempo anche mangiato....saprò mai se l'hai messa o no????? Personalmente non la metto perchè non mi piace tanto!! E comunque trovo questa meravigliosa storia d'amore accompagnata da una buonissima torta!!!! Bravo per la torta ma soprattutto per le emozioni che sei riuscito a trasmettere!!!!

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Posso dirti che mi hai commossa...
Complimenti per il blog e per la ricetta ^_^
Anna Luisa

un papero in cucina ha detto...

@speedy GRAZIE :) baci

@Patrizia sono contento ti sia piaciuto :D un bacione

@Grazie laura :D alla fine si ho messo una gelatina aromatizzata alla vaniglia... pochissima tanto per "tenere fermi" i frutti di bosco sennò correvano ahahahah... grazie per i complimenti e per essere sempre presente qui :D anche per la ricetta delle arance, ispira un sacco :)
baci

@Anna Luisa grazie mille ed è un piacere averti qui :D sono contento ti piaccia

Luca and Sabrina ha detto...

Hai scritto una fiaba dolcissima e ancor più dolce è la dedica che hai fatto a chi ti è nel cuore! La torta a noi sembra magnifica, soprattutto perchè fatta con amore e di un'altra cosa siamo sicuri, deve essere buonissima!
Bacioni e buona giornata
Sabrina&Luca

stefy ha detto...

.....Io non sono un'amante degli amaretti......ma potrei sostituirli con i savoiardi??????Baciuzzi la Stefy

antonella ha detto...

ciao grazie del tuo commento.
l' ho fatto volentieri a postare 2 ricette per tee, la causa era molto importante e poi anche perche' la persona che mi ha regalato le arance e' una persona per me importante.
ti ho messo tra i blog che seguo, cosi' non perdo di vista le tue ricette.
ma lo sai che siamo vicini ?
ciao

Anna ha detto...

E' buonisssssssima!!!!!!

Francesco82 ha detto...

ciao Alessandro!! è un vero piacere leggere il tuo blog, zeppo di ricette interessanti tra cui traspare tutta la tua passione per la buona cucina e la buona tavola!!
ti faccio davvero i miei più vivi complimenti!!
sei un grande!!
Mi aggiungo ai tuoi sostenitori così non mi perdo le tue meraviglie!!
Un abbraccio
Francesco

un papero in cucina ha detto...

@Luca and Sabrina grazie dei complimenti :) ma per la torta di certo posso fare ancora molti miglioramenti.. per le torte decorate sono alla prima in assoluto :( è un piacere conoscervi

@Stefy certo nella ganache al cioccolato puoi emttere qualunque biscotto ti piacca, basta sbriciolarli..però i savoiardi forse sono troppo mollicci diciamo e sopratutto non danno la croccantezza all'impasto.. forse con i novellini o i gentilini (li conosci) .. però le decorazioni sopra puoi solo sostituirli con di fiocchette di ganache.. un bacio..

@antonella, beh sono contento che sia una cosa per te importante, anche per me lo è :D siamo vicini? davvero???? cmq sono contento che tu mi segua :D baci baci

@Anna grazie :)

@Ciao Francesco è un piacere averti qui :) e sono contento t piaccia il mio blog, ma sono ancora un piccolo blogger, spero d poter mettere tante belle ricette come nel tuo :) grazie per tutti i complimenti :)