venerdì 18 febbraio 2011

La tradizione .... alla carbonara


Mia mamma mi dice sempre "c'è solo un modo per fare le cose: nel modo giusto"
Ci sono tante cose che mi ha insegnato la mia mamma, oltre ad un'educazione sia umana che scolastica... mi ha insegato i valori, la tradizione.... Mi ha insegnato ad amare la semplicità delle cose perchè spesso in quelle risiede la felicità e la correttezza.. meglio ancora mi ha insegnato la fedeltà e la lealtà.
Le cose migliori sono semplici e fatte correttamente.. certo le interpretazioni sono bellissime o pessime variazioni... ma la tradizione E'  e non diviene e non muta.. E' e rimane come tale. Nella cucina cosa è più tradizionale di una spaghettata?? Bene esiste qualcosa di più "casalingo" e tradizonale della Carbonaraa?... però direi che alla fine ci sono mille miliardi di versione che girano, ma di carbonara tradizionale ce n'è solo una e adattando una citazione "c'è solo un modo per fare la carbonara: nel modo giusto". Quindi NO panna e pancetta ma SI pecorino e guanciale

Ingredienti ( per 2 persone):

  • 160 gr di spaghetti
  • 2 uova
  • 80 gr di pecorino
  • 80 gr di guanciale
  • sale q.b
Procedimento:
Prendete il guanciale e cucinatelo in una padella anti-aderente SENZA aggiungere olio... il guanciale è già ricco di grasso a sufficienza :) per cui se lo mettete a fiamma medio-bassa il grasso andrà a sciogliersi e quindi cucinerete il guanciale nei suoi stessi grassi.... 
A parte sgusciate le uova  (devono essere assolutamente fresche)e sbattetele energicamente con una frusta a mano in una ciotola insieme al pecorino e ad un pizzico di sale fino a che raggiunge una consistenza cremosa. NON METTETE la panna :), se fate bene la crema di uova e pecorino, sarà questa a dare cremosità e leggerezza alla pasta. 
Nel frattempo che cucinate il guanciale cucinate gli spaghetti in acqua moderatamente salata... Quando il guanciale è pronto versatelo nella ciotola con le uova e mescolate bene.
Scolate quindi gli spaghetti e versateli immediatamente nel composto di uova/pecorino/guanciale e mescolate... 
NON versate il composto di uova nella pentola con gli spaghetti altrimenti verrà una frittata e non volete questo :p

E Buon appetito amici miei e buon fine settimana ;)


Un bacio dal vostro Papero





19 commenti:

Federica ha detto...

Grande donna la tua mamma e tu sei stato bravo a far tesoro dei suoi insegnamenti. Sono d’accordissimo, la tradizione E’ tradizione...punto. Io che metto lo zampino sempre dappertutto in qulunque ricetta, su quelle della tradizione alzo la mano e se lo zampino ci scappa le chiamo in altro modo.
Con la carbonara ho un brutto ricordo di uovo crudo colante che mi tiene ancora lontana. Ma se me la prepari tu con le dritte della mamma prometto che l’assaggio di nuovo ;)
Baciotti paperotto, buon we

Lady ha detto...

tua mamma è proprio una gran donna, c'è poco da fare!
ma...
e se nella carbonara ci si mette la cipolla rossa dolce?
e un goccetto di latte per rendere + morbide le uova?
ehm.. io la faccio così.. ops!
buon fine settimana anche a te
Paola

Solema ha detto...

Ah! le mamme... Anche a me, pur essendo una polentona (del profondo nord) la carbonara piace così come la tua, senza panna e con il pecorino!!
Ciao e buon fine settimana!!!

Cranberry ha detto...

Bravo paperottolo!La carbonara insieme ad aglio e olio sono di quei piattiche mi salvano la giornata...li mangerei sempre!E la tua è davvero appetitosa:P

Francesca ha detto...

Complimenti una ricetta fenomenale!!!

antonella ha detto...

adoro la carbonara, uffa sto sempre a dieta, me la faccio domenica...mmmm
la tua sembra ottima

Erica ha detto...

Quanto ha ragione la tua mamma!
direi che questa è una carbonara con la Cmaiuscola ^_^

speedy70 ha detto...

Quanto mi piace, è gustosissima!!!!!!!! Baci Ale!!!!

Eleonora ha detto...

GRANDE PAPERO!!!!
se la chiami carbonara ne pancetta ne panna, se no la chiami in un altro modo!!!
gnammi che buona, grande la mamma che ti ha insegnato a rispettare le tradizioni.

un bacione

Gianni ha detto...

E brava quella santa donna di mia sorella che ti ha insegnato tutte questa cose! Ottima, anzi eccezionale la carbonara fatta così e concordo pienamente "NO ALLA PANNA" ma io la pancetta affumicata la uso ancora!!!

Giada ha detto...

...ma io non ho mai visto una carbonara con la panna... o_O

Francesco82 ha detto...

Carissimo Ale!! hai una mamma che ne sà una più del D!!
Complimenti a lei per averti insegnato e a te per aver imparato bene!! Il guanciale è alla base della carbonara...
E quel piattino vista l' ora lo mangerei più che volentieri...
complimenti!!
Un abbraccio
Francesco

un papero in cucina ha detto...

@Federica, esatto la tradizione è tradizione :) per l'uovo crudo, riprova dai :D hihihi
bacino

@Lady beh un goccio di latte c può stare si si :D ma la cipolla mmmm ;p :p

@Solema, pure io sono un polentone di prima categoria, ma le cose buone non hanno regione :D

@Cranberry come sono d'accordo con te :D hihihihi e grazie dei complimenti :D baci :D

@Francesca grazie :D

@Antonella alla fine l'hai fatta questa domenica la carbonara?? :D

@Erica grazzzzie :D un bacio

@Speedy gazie mille :D sempre gentilissima. un bacio

@Eleonora vedo che siamo d'accordo e siamo sulla stessa lunghezza d'onda :D la tradizione è un dato d fatto punto.. nn si cambia

@Gianni eh si la mia mamma è una gran donna :D

@Giada purtroppo un sacco di persone la fanno così.. na tristezza :(

@Francesco grazie mille.. guarda sono d'accordissimo con te... e grazie mille dei complimenti :D

Graal77 ha detto...

Come non concordare questi pensieri!!
Le cose piu'semplici sono quelle che rendono di piu'!Sono quelle piu' apprezzate perche' non sanno di artificiale.
La tua carbonara ha un aspetto delizioso,povera negli ingredienti ma tanta,tanta tradizione,che la rende magica....
Oggi si tende a modificare cosi' tanto che a volte capita di non sapere cosa stai mangiando!!!!!!!
Buona cucina!!!

Vicky ha detto...

Io ho una guerra aperta contro chi fa uso di panna nella carbonara, ma ammetto di chiudere un occhio sulla pancetta... devo diventare più integralista.. la tua sembra ottima!!

Crysania ha detto...

Caro Papero...presto proverò questa tua ricetta. Appena riuscirò a trovare il vero guanciale e non la pancetta!
Ho mangiato la prima vera carbonara a novembre, quando sono stata a Roma. Amici carissimi ci hanno portati a mangiare quella che secondo loro è la migliore carbonara di roma e me la sogno ancora la notte... che buona!!!

Senti... ma una grattatina di pepe è concessa???

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro prima di tutto voglio ringraziarti per le parole che hai lasciato nel mio post perche sono felice che persone come te apprezzano cio che faccio a prescindere dal prodotto ecc.Se delle persone hanno da dire qualcosa lo possono fare pubblicamente io nn mi tiro indietro(del resto se fosse stato cosi avrei messo una verifica ai commenti per poter scegliere se renderli pubblici o meno) ed invece si nascondono dietro l'anonimo che trovo davvero di cattivo gusto...detto questo la penso come te niente è piu buoni dei piatti della tradizione perche li trovo perfetti sempre in ogni occasione e questa carbonara è FAVOLOSA!!!bacioni imma

Alda e Mariella ha detto...

Al diavolo la dieta, un bel piatto di carbonara è sempre gradito! Bravo papero se ci mandi l'indirizzo uno di questi giorni capitiamo a casa tua per pranzo:-)
Baci e buona settimana!

nonna papera ha detto...

sono ancora qui a curiosare come vedi...ottima la carbonara...in tutte le sue varianti in verita'...ma anche io la preferisco senza panna...ma con pancetta affumicata...

complimenti x le introduzioni che fai di volta in volta ad ogni ricetta...rendono il tuo blog particolare...
e se fossi tua mamma sare molto orgogliosa di cio' che scrivi...

ciao.