domenica 23 gennaio 2011

Scrigno di frolla agli amaretti


Eccoci ad un dolce che io AMO, forse il mio preferito: due dischi di pasta frolla intorno ad un cuore di crema pasticcera ed amaretti. Questa ricetta la associo alla mia cara nonna materna che con amore mi ha sempre viziato e mi ha inseganto a fare questa torta; l'ho leggermente modificata per certe cose ma fondamentalmente è la stessa...
Quando penso a questa torta mi vengono in mente immagini della famiglia, quando ci si trovava tutti a cena dalla nonna, immagini di un'infanzia trascorsa tra giochi e merende.. insomma quei momenti della vita che rimangono indelebilmente impressi nella mente. Questa torta la dedico perciò alla mia adorata nonna materna.
Ma ora bando ai sentimentalismi e via alla ricetta :)


Ingredienti pasta frolla (per 2 dischi):
  • 200gr di burro
  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero
  • 400 gr di farina
  • sale q.b.
Ingredienti per il ripieno:
  • 400 ml d latte
  • 4 tuorli
  • 100 gr di yogurt  alla crema chantilly 
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di farina setacciata
  • 1 stecca di vaniglia
  • pizzico di sale
  • 200 gr di amaretti
Procedimento:
Tagliare i 200 gr di burro a cubetti e lavorarli  a mano con lo zucchero e le uova fino ad ottenere una crema (se volete potete utilizzare un cucchiaio di legno quando il burro sarà ammorbidito). Aggiungete ora un pizzico di sale e la farina setacciata. Lavorare velocemente con le mani l'impasto fino a quando  otterrete una pasta uniforme, morbida e al tatto leggermente appiccicosa. Formate quindi una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente e mettete in frigo per 1 ora. 
Prepariamo ora il ripieno di crema :)... questa crema è inusuale dato che balza immediatamente all'occhio la presenza dello yogurt, ma vi assicuro che la consistenza finale non cambia particolarmente ma il gusto migliora notevolmente. Innanzitutto fate sobbollire il latte con la stecca di vaniglia per qualche minuto e lasciate riposare. A parte montate i 4 tuorli con lo zucchero ed un pizzicodi sale, con l'ausilio di un frustino elettrico, fino ad ottenere una spuma chiara. Aggiungete ora la farina setacciata alla spuma e versate il composto in un pentolino. Versate a filo il latte ancora caldo all'interno del pentolio contenente la spuma mescolando velocemente il tutto con un frustino in modo da evitare la formazione di grumi; mettete il tutto a fuoco medio-basso e fate sobbollire per qualche minuto, mescolando sempre per evitare i grumi, fino a che la crema non si sarà addensata. Togliete il pentolino dal fuoco e mescolate ogni tanto per evitare che si formi una "pellicola" sulla superficie della crema.
Togliete ora dal frigo la pasta frolla, lavoratela qualche secondo con le mani per ammorbidirla. Pesate la pasta e dividetela in due parti con cui farete i due dischi di pasta frolla. Lasciate circa 30-40grammi in più per la parte di pasta frolla con cui andrete a fare la base della torta. Stendete il disco per la base con il mattarello facendo attenzione a non romperla (passate con la farina sia il mattarello che la pasta). Quando la pasta avrà uno spessore di 3-5mm arrotolatela sul mattarello e distendetela all'interno di una tortiera che avrete precedentemente imburrato ed infarinato. Bucherellate la base con una forchetta e con il taglia pasta sistemate i bordi e recuperate gli avanzi della pasta.
Versate ora la crema pasticcera (tiepida) all'interno della torta riempiedo circa 3/4 della base di pasta frolla. 
Prendete ora gli amaretti e immergeteli 5 secondi in una scodella contenente del caffè tiepido e disponeteli nella torta appoggiandoli sulla crema in senso circolare. Quando avrete finito gli amaretti comporranno una serie di cerchi concentrici.
Ora arriva la parte manualmente un po' più complicata a prima vista, ma vi assicuro che è semplicissimo, basta seguire le istruzioni :). Prendete ora il secondo disco di pasta frolla e stendetelo con il mattarello (sempre infarinato) fino a che la pasta non avrà uno spessore di 3 mm (deve essere un po' più sottile della base). Utilizzate la tortiera come "unità di misura" per capire quanto deve essere ampio di disco di pasta frolla. 

Appoggiate quindi la tortiera sul disco di pasta frolla e con il taglia-pasta tagliate un cerchio sulla pasta che sarà distanziato di due centrimenti dalla base della tortiera. 
Togliete ora sia la tortiera, sia gli eccessi di pasta, infarinate leggermente  il disco di pasta frolla e il mattarello e avvolgente la pasta intorno a quest'ultimo. Ora srotolate la pasta sopra gli amaretti facendo attenzione che rimangano degli eccessi di pasta su ogni lato. Quando la pasta sarò adagiata sopra gli amaretti, aspettate circa un minuto che prenda forma. Tagliate ora gli eccessi di pasta e tappate i buchi laterali. Con uno stuzzicadente fate 5-6 piccolossimi buchi sul secondo disco di pasta frolla ed infornate in forno pre-riscaldato a 180°C per 30-40min al massimo, fino a che la pasta non inizia a colorarsi. Laciaten riposare nel forno aperto per 15 minuti e poi  a raffreddare anche 2-3 ore (se avete fretta mettete la teglia in frigo). La torta deve essere bene raffreddata e stabile per poterla togliere dalla tortiera senza rompere la frolla sopra il gli amaretti. Prendete quindi un piatto piano largo tanto quanto la torta e appoggiatelo sopra. Tenendo la base della tortiera con la mano sinistra ed il piatto sopra la torta con al destra, invertite la torta in modo che la superficie della torta ora sia appoggiata sul piatto. Togliete la tortiera (si doverbbe togliete da sola) e sempre con la mano sinistra prendete il piatto "da portata" e appoggiatelo sulla base della torta (ricordate che avete la mano destra ancora con l'altro piatto con appoggiata la superficie della torta). Invertite di nuovo la torta ed dopo una spolverata di zucchero a velo ecco a voi la vostra torta :) e buon appetito

25 commenti:

Roberta ha detto...

Questa torta deve essere molto buona. Brava la nonna che te l'ha insegnata e complimenti a te perchè sei stato proprio bravo!!

marcokomatsu89 ha detto...

...raga torta da fare..noi l'abbiamo finito in 2 secondi XDXD

Giada ha detto...

Ma è quella che mi avevi "raccontato"? Meglio delle più golose fantasie...
sbav...
:-Q__

Giovanna ha detto...

Complimenti, è una proprio una bella torta!

Giovanna

Cranberry ha detto...

Ho sbirciato un po il tuo blog, sei un nuovo food blogger!
Ti faccio il mio in bocca al lupo pr questa Dolce avventura, e sono felicissima di leggere che ti piace cucinare i dolci...anche io non riesco a farne a meno...poi non li mangio!
Nel mio periodo universitario io li facevo e le mie coinquiline mangiavano!
Questa torta è davvero bellissima, non l'ho mai fatta...ma ispira molto:)
A presto!

Luciana ha detto...

Buonissima e perfetta, davvero ben fatta e ben assemblata!!! complimenti :)

Vicky ha detto...

Una variante agli amaretti della torta della nonna.. della TUA nonnna, in questo caso! Sembra molto molto buona, direi che finisce dritta nella lista delle cose da fare!

Federica ha detto...

Mi hai fatto innamorare di questo dolce solo a leggere il titolo. Ho una vera passione per gli amaretti, come per tutto ciò che è a base di mandorle. E le crostate chiuse per me hanno sempre un gran fascino: scoprire la sorpresa del ripieno è un po' come scartare un piccolo dono. E' simpaticissimo l'effetto un po' bitorzoluto che gli amaretti danno alla superficie, mi fa venire la superficie del mare leggermente increspata dalle onde e parto per la tangente con la fantasia. Credo proprio che dovrò provarla perchè la sto già sognando! Un abbraccio

Solema ha detto...

Una torta goduriosa!!! Stampo la ricetta perchè gli amaretti mi intrigano molto!!!

stefy ha detto...

Dimenticavo di dirti che da oggi hai una sostenitrice in più......passa a trovarmi....baci

Alda e Mariella ha detto...

A noi piacciono molto gli amaretti, perciò abbiamo già preso appunti!
Baci da Alda e Mariella

un papero in cucina ha detto...

@roberta, si si la nonna me l'ha insegnata :) io mi sono dato alla crema pasticcera diversa e alla parte estetica.. la nonna pensava alla sostanza :p

@marco grazie per lo sponsor :P

@Giada, si si proprio quella

@Giovanna, grazie :)

@Cranberry... CREPI il lupo e grazie, sei proprio carina :) speriamo vada bene.
Si io AMO i dolci: cucinanarli e mangiarli. io purtroppo adesso lavoro e torno a casa alle 8.30 d sera ma 5 minuti per la cucina li trovo sempre. verrò allora a vedere le tue ricette dolciose :)
Baci

@Luciana wow quanti complimenti :) troppo gentile. grazie

@Oh vicky quando l'hai fatta poi fammi sapere :) e se hai indicazioni o consigli ben vengano. Grazie per essere venuta a trovarmi. un bacio

@Federica non potrei non essere d'accordo con te per quanto riguarda la bellezza di un copertura di pasta frolla. Questa torta poi l'ho fatta sostituendo crema con marmellata e amaretti con mele.. bella e buona ma mai come quella con crema e amaretti.. poi l'aggiunta di yogurt alla crema la rende godurioso.. bella l'immagine del mare :) a me faceva sempre venire in mente la rotondità e il bianco delle nuvole, ma anche il mare è bello: via alla fantasia e alla tangente :)
Un abbraccio a te

@solema.. buona torta allora :) e gustatela è buonissima

@Alda e Mariella anche io amo gli amaretti infatti posterò anche una ricetta di muffin agli amaretti prima o poi.. grazie per segurmi un abbraccio :)

@grazie stefy :) passerò volentieri a trovarti, baci

Gianni ha detto...

Bravissimo Ale!! Sai benissimo che questa torta della nonna, mia mamma, è la mia preferita! Ti è venuta perfetta a vista, ma sicuramente anche di sapore!!!
Ciao, zio Gianni

Sgt.Pepper ha detto...

ma che meraviglia....è praticamente perfetta, non c'è una sbavatura.....bravissimo!!!!!
poi con tutti gli ingredienti che hai messo dev'essere buonissima oltre che bellissima!
a presto,
ciaooooooooooo

Eleonora ha detto...

le ricette delle nonne hanno qualcosa di magico, perchè le nonne sono fate.
bella e buona questa torta, bravo!

un papero in cucina ha detto...

@zio Gianni :) si si era buonissima :D ne ero incredibilmnte soddisfatti

@Pepper sono contento ti piaccia :) e grazie per i complimenti, spero di rivederti presto

@eh si le nonne sono fate, sono le nostre seconde mamme :) grazie per essere sempre presente nel mio blog :) un abbraccio

Iva ha detto...

Bella la tua torta, semplice e invitante, complimenti!!! Anche a me piace fare i dolci, ma non tanto mangiarli...di sicuro voglio provare a farla. Grazie che sei passato da me!

Fabrizia ha detto...

grazie della visita;-)

Elisa ha detto...

Ciao Papero, c'è un premio per te sul mio blog. Complimenti per le tue ricette. Bravissimo.
Elisa

marifra79 ha detto...

Oltre che ad essere buona dev'essere davvero speciale per te! Sai lo stesso effetto per me sono i biscotti all'arancia.. li faceva sempre mia madre sotto Natale, mai stata un gran cuoca, ma quei biscotti li faceva sempre! Un abbraccio e buona giornata! e' un piacere essere capitata qui

un papero in cucina ha detto...

@Iva grazie mille :) io invece necessito dei dolci nella mia alimentazione... ehehe

@Fabrizia grazie a te :)

@Elisa grazie del premio, della visita, dell'aiuto con il contest :) baci

@Marifra79 E' un piacere per me che tu sia capitata qui :D e si capisco benissimo.. ci sono certe cose che poi associ sempre alla persone o ad un evento.. e qundo le rifai, il sapore rimane sempre quello del ricordo... cmq siccome sono biscotti cn l'arancia, se vuoi io ho lanciato una sfida come leggi nel post.. se vuoi unisciti :) baci

iaia ha detto...

Wow che meraviglia!è divina!piacere di conoscerti,mi sono unita ai tuoi lettori...

maria luisa ♥ ha detto...

..sono venuta a sbirciare un pò, questa torta mi piace moltissimo, è bella esteticamente e deve essere buonissima di sapore, davvero complimenti a te e alla nonna!

Anonimo ha detto...

la tua torta è bellissima, vorrei prepararla ma ho da farti due domande. la prima che dimensione ha la teglia e la seconda -la più importante- quando aggiungi lo yogurth? ciao roberta

un papero in cucina ha detto...

hai assolutamente ragione roberta, ho omesso il dettaglio dello yogurt.. allora diciamo che io prima verso a filo il latte sul compsoto di uova e farina e mentre inizio a cuocerla, prima però che inizi a bollire, aggiungo lo yogurt ...
per le dimensioni ti direi che con questa quantità di frolla puoi fare anche un torta con diametro di 30 cm.. io ho invece avanzato della frolla che ho congelato e ho fatto una torta di 26 cm perchè più piccola.. e mi è avanzata frolla.. se però fai dei bei bordi alti puoi mettere tutta la crema pasticcera e ti assicuro che diventa buonissima :) grazie della domana mi fa piacere quando qualcuno prova a fare una delle mie ricette ^_^ fammi sapere come va.. p.s piccoloa ccorgimento, più fai riposare la frolla in frigo meglio viene..