lunedì 11 aprile 2011

Sorridere, la cura

Ciao amici.. come ben avete notato ultimamente sono sempre meno presente nel blog. Purtroppo la cosa è sia involontaria (lavorando fino alle 9 di sera dalla mattina presto) che recentemente volontaria... come si sa quando qualcosa si rompe, si ha l'effetto domino e comincia a rompersi tutto. Sto attraversando un periodo molto difficile a livello personale, perché??? non lo so, credo sia lo stress e l'ambiente in cui lavoro.. Non so cosa sia ma so cosa ha fatto, mi ha fatto perdere la bussola, la bussola di chi sono e dove sono. Ho smesso di sorridere e di essere solare e scherzoso.. ho iniziato ad essere triste, a rinchiudermi in me stesso, a piangere a essere scontroso e nervoso., rispondendo male anche alle persone a cui voglio più bene e allontanandole.
.. Ho iniziato pian piano a creare una nuvola intorno a me per nascondermi, nascondermi dalle altre persone e per isolarmi.

Il limite è stato raggiunto settimana scorsa e ho deciso di tuffarmi nel mio passato, per cercare Ale, quello vero, quel bambino che ancora a 25 anni si emoziona e si diverte.
Allora ho deciso di incontrarmi con le parti felici della mia vita, con i sorrisi la spensieratezza e l'aria aperta.. I miei amici che ogni sera mi hanno fatto ridere e distratto, alcuni amici che oltre ad essere colleghi si stanno rivelando amici importanti ... E questo fine settimana ho deciso si staccarmi dal mondo e sono sempre rimasto all'aperto, al mare, con i miei amici. Lì il sole che si stagliava sul mare, forte luminoso pieno di energia, mi parlava, mi raccontava di come ero io... ero come lui, luminoso, energetico, pieno di vita, quasi incontrollabile.

E ho sorriso.... ho capito che l'unico rimedio a questo  brutto periodo personale era il sorriso... e domenica, seduto lì sul telo mare, ho iniziato a ridere e come una cascata non ho smesso più e ho riso per tantissimo tempo.. Come una pioggia battente, la nuvola ha scaricato tutto e ha lasciato spazio al sole, a quel calore della spensieratezza del sorriso..

Questo non è solo un blog di cucina per me, ma è uno specchio, un pezzo di me dove lasciare la mia impronta, i miei segni, parte di me stesso.. e mi scuso se mi sono sfogato, ma io sono fatto così e penso che un blog non sia un ricettario, ma un piccolo mondo in cui dai qualcosa di te stesso, nei sorrisi e nei pianti... Per questo allora ho deciso si postare la ricetta più felice, semplice e solare che ho... come era il vecchio Ale e che piano piano sto recuperando... Un focaccia Viestana, fatta con i sapori e profumi del sole, della terra e della semplicità.... che dedico a voi.



Focaccia Viestana:

Ingredienti:
  • 250 gr fi farina manitoba
  • 125 gr di farina di semola
  • 125 gr di farina 00
  • 2 piccole patate lesse e schiacciate
  • 5 cucchiai di olio (io quello della campagna pugliese tiè ^_^)
  • sale 1 cucchiaio
  • zucchero, 1 cucchiaino
  • 200 ml di acqua
  • 15 gr di lievito fresco


Procedimento:
Lessate le patate quindi passatele con il passa verdura e salatele leggermente. Scaldate leggermente l'acqua (max 35 gradi) e scioglietevi lievito, zucchero e 2 cucchiai di farina 00, lasciate riposare 15 minuti. Mescolate le farine, quindi versatevi l'acqua con il lievito poco alla volta amalgamando bene prima di introdurre altra acqua. Alla fine aggiungete le patate schiacciate e il sale e lavorate 10 minuti almeno l'impasto con le mani. Aggiungete ora l'olio e lavorate altri 15 minuti. Lasciate lievitare al caldo (vicino al termosifone o in questi giorni aprendo la finestra ^_^ che bello il calddooo ) coprendo con un canovaccio umido almeno 1,30 h.

Stendete ora la focaccia con il mattarello (con questo impasto potete farne due) e lasciate quindi ri-lievitare altri 20 min circa e stendete ancora... Cospargete la focaccia con olio, u po' di sale grosso e a piacimento origano, pomodorini secchi, olive... infornate per 30 min circa a 200 gradi, quindi sfornate mangiatela ancora calda, è squisita...


18 commenti:

Anonimo ha detto...

:D bella ale!! che belle parole :)
alessia

sulemaniche ha detto...

buonissima e delicata, adoro le focacce

Federica ha detto...

Donare un sorriso
Rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve
Senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante,
Ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è così ricco
Da poterne fare a meno
Né così povero da non poterlo donare.

Il sorriso crea gioia in famiglia,
Da sostegno nel lavoro
Ed segno tangibile di amicizia.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
Rinnova il coraggio nelle prove,
E nella tristezza è medicina.

E poi se incontri chi non te lo offre,
Sii generoso e porgigli il tuo:
Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
Come colui che non sa darlo.(P.Favre)

Adesso che il "bambino" che c'è in te è tornato a reggere il timone tutto andrà meglio. E sarà migliore anche la mia giornata sapendoti sereno e positivo.
Un baciotto grande grande

P.S. 'spetta 'spetta! Mia la lascio lì la focaccia :D! Me ne prendo un bel pezzo per o spuntino, fossi matta :))) Bbbbbooooooooooona :D!

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

il sorriso è l'antidoto a tutto, ne sono sempre stata convinta! e poi con la tua pizza buonissima il sorriso viene spontaneo! complimenti! :-D

Elisabetta ha detto...

apparte la tua bellissima focaccia...sono quasi commossa dalle tue parole!
Ti auguro una buona settimana piena di tanti sorrisi!

Patrizia ha detto...

Caro Ale, non devi preoccuparti se ci sono dei momenti più tristi e bui...capita a tutti ed io come te devo toccare il fondo per reagire e riemergere!!! L'importante è ritrovare il sorriso e se poi tornano i periodi no sai che saranno seguiti da una rinascita interiore e troverai il sorriso più di prima!!! Buonissima questa focaccina, gustosa e solare come sei tu!!! Un bacione e buona giornata...

Patrizia ha detto...

Caro Ale, non devi preoccuparti se ci sono dei momenti più tristi e bui...capita a tutti ed io come te devo toccare il fondo per reagire e riemergere!!! L'importante è ritrovare il sorriso e se poi tornano i periodi no sai che saranno seguiti da una rinascita interiore e troverai il sorriso più di prima!!! Buonissima questa focaccina, gustosa e solare come sei tu!!! Un bacione e buona giornata...

ranapazza65 ha detto...

Paperotto,tutto passa , tranquillo voglio sentirti di nuovo allegro e spensierato, capita a tutti un momento così!!
la focaccia ì :P
Un bacione quack quak
Anna ^_^

Yaya ha detto...

Paperotto hai fatto benissimo a sfogarti... ogni tanto può solo fare bene....... e ti capisco sai...... anche io mi sono un po' persa ultimamente..........
un grosso abbraccio...

Gianni ha detto...

Questa tua tristezza passerà come ne sono già passate altre....e poi sicuramente ti lascerà qualcosa dentro che ti aiuterà a crescere...anche se tu un bambino non lo sei più, escluso per tua mamma naturalmente! E poi questa focaccia sicuramente il sorriso l'ha strappato a te ed ai tuoi amici! Un abbraccio

Lady ha detto...

un abbraccio enorme e un sorriso ^__^

antonella ha detto...

grazie per considerarci tuoi amici, e condividere con noi i tuoi momenti belli e anche quelli meno belli.
Hai ragione noi non siamo un ricettario, ognuno di noi qui mette la sua esperienza di vita e quotidianamente i nostri stati d' animo.
grazie per la fiducia.
p.s. la foccaccia e deliziosa.
baci
antonella

Alda e Mariella ha detto...

Anche a me nel corso della mia vita sono capitati tanti momenti"no"e più volte ho toccato il fondo! Sono momenti molto difficili in cui ti chiudi in te stesso e quando gli altri ti parlano pensando di aiutarti, ti sembra che stiano parlando un'altra lingua. Però grazie alla volontà ce la possiamo fare, non è facile ma io ci sono riuscita e mi auguro di cuore che anche tu possa ritornare ad essere quello di prima e cioè "il papero" che noi amiamo tanto!
Un abbraccio affettuoso da Alda e Mariella

speedy70 ha detto...

Caro Ale, questo tuo post mi ha toccato il cuore. . . Condivido pienamente quello che ha scritto Federica!!!!! Sorridi, sorridi sempre. . . E io mi gusto un pezzo di focaccia!

un papero in cucina ha detto...

Grazue a tutte/i, non pensavo di essere così nei vostri cuori.. mi ha fatto emozionare leggere certi commenti.. grazie :D un bacione enorme a tutti/e

maria luisa ♥ ha detto...

Dai paperotto, ogni tanto succede, specialmente se si è sotto stress, ma passa, "deve" passare! A volte scrivere le proprie sensazioni sul blog fa bene, leggere dei commenti carini fa bene al cuore, è successo anche a me, anche se non avrei mai pensato di sfogarmi sul blog, ma l'ho fatto e sono stata contenta, ti auguro tanti, tanti sorrisi..un grande bacio....

Chiara ha detto...

Aver trovato dentro di te la forza e la voglia di reagire è stata la mossa vincente Ale! La vita riserva ogni giorno sorprese inimmaginabili....Un abbraccio e complimenti per quella focaccia, ha un aspetto fantastico!

Acky ha detto...

ciao Ale, io non ti conosco e non ero nemmeno sicura di potermi permettere di lasciare un commento. Però passavo di qua in cerca di una ricetta e ho trovato una persona sensibile e allora il commento lo lascio. Poi ne fai quello che vuoi. Intanto penso che tu sia stato coraggioso ad aprirti così. Non hai bisogno di consigli perchè lo sai già da solo: è banale dirlo ma sorridi e la vita ti sorriderà.